È morto

patroclo

Utente di lunga data
sulla semplificazione, pur non essendo del settore, credo sia effettivamente da attuare.
Norme più semplici vuol dire non solo facilità di applicazione, assenze di ambiguità, ma anche velocità e certezza sanzionatoria se beccati a trasgredire.

sul fatto della carenza di organico ci credo relativamente.
Che serva personale probabilmente è vero
Che serva creare efficienza è sicuramente vero
la totalità della mia vita lavorativa è stata ed è nel privato dove la ricerca di efficienza è sempre stata un must.
Spesso anche con i suoi eccessi del dover fare di anno in anno sempre di più con meno persone.

in passato ho avuto modo di svolgere delle attività con la pubblica amministrazione e sono rimasto letteralmente sconvolto dal lassismo che regnava.
Non dico di andare al bagno con il cronometro alla mano ma lavorare il 10% del tempo retribuito mi sembra l'eccesso opposto
non voglio sembrare il bacchettone che parla per stereotipi o frasi fatte ma da chi come me non ha mai messo piede in questi uffici, dall'altro lato della scrivania, l'impatto è stato notevole.

Quindi in questi contesti non credo proprio che assumere sia sinonimo di velocizzare.
un secchio bucato non lo si tiene pieno buttandoci sempre acqua dentro ma turando prima di tutto le falle.
Fino adesso la semplificazione è stata: tu operatore privato garantisci, tramite l'asseverazione, che hai fatto tutte le cose a norma, io pubblico non ho tempo e voglia di controllare, però stai attento che se hai dichiarato il falso ti blocco e brucio tutto quello che hai presentato e sei punibile con gli art. : xx , yyy, ggg, ecc.
Non si sono semplificate più di tanto le procedure, si è scaricato su altri la responsabilità ... Devo anche dire che da impiegato pubblico, senza particolari tutele legali e stipendi del cazzo, non me le prenderei neanch'io certe responsabilità, la legge ti dà la possibilità del silenzio assenso e quindi meglio stare fermi e zitti, poi se qualche terzo comincia a rompere i coglioni si agisce.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Difatti noi affittiamo con regolare contratto.
I rischi sono però elevati.
Quando vedo quegli articoli sulle discriminazioni nel mercato degli affitti, penso che si voglia cercare lo scandalo dove non c'è.
Normalmente un affittuario può scegliere anche un affitto a canone concordato con cedolare secca ridotta e va a vantaggio delle famiglie più bisognose (è il Comune a fare da garante), ma il fine negli altri casi, oltre quello di produrre reddito da un bene, è anche quello di tutelare l'immobile.
Trovarsi la casa distrutta non è l'ambizione di chi mette un proprio immobile sul mercato.
Detto ciò, l'affitto in nero è molto diffuso, ma un fenomeno di cui si parla poco è la sua presenza nel mercato del subaffitto.
O pensiamo che tutti quei cartelli in varie lingue con su scritto "si affitta una stanza" siano regolari?
Magari fai un contratto per una persona a 600 euro al mese, questo ti subaffitta gli spazi ad altri due per 800 complessivi e ci guadagna pure.
Quando tu col contratto regolare paghi le tasse, chi è dentro guadagna in nero.
Pratica molto diffusa.
Affitta tu le stanze, hai risolto.
 

Ulisse

Utente di lunga data
perchè anche tu sei prigioniero dell'equazione dipendente pubblico=sottovicecapousciere
no, per niente.
di sicuro ci sono eccellenze anche nella P.A.
ho solo detto di aver avuto, limitatamente alla mia esperienza, una pessima impressione.
Parlo di una manciata di comuni medio-piccoli e qualche sede inps, credo provinciale se così sono strutturate...

il lavoro della GDF, come dei Carabinieri o altri, è principalmente sul campo. poi sì certo c'è la quota di lavoro d'ufficio come in tutte le attività, c'è la componente amministrativo logistica. l'ispettore ASL deve andare a girare per le cucine dei ristoranti (ad esempio) e vedere i livelli d'igiene, per eventualmente chiamare i NAS.

è su questo che si gioca la sfida anche del nuovo governo. assumere gente in settori dove devi stare sul campo.
giusto quello che dici ma è scollegato dalla mia precedente risposta
non è in discussione la varietà di impiego che richiede lavoro d'ufficio e sul campo.

E questo assumere visto come unica soluzione che non mi torna.
Prima di caricarti di una spesa che ti porterai sul lungo periodo, come lo sono le assunzioni, mi aspetto che ci sia una razionalizzazione ed ottimizzazione di quello che già si ha.
Sicuramente abbiamo uffici che taboccano di persone sottoutilizzate ed altri, con attività sul campo, perennemente sotto organico

Assumere è sicuramente il modo più veloce, ad effetto per opinione pubblica e per creare consensi nell'elettorato ma non credo sia il migliore come rapporto costi/benefici.
 

danny

Utente di lunga data
Fino adesso la semplificazione è stata: tu operatore privato garantisci, tramite l'asseverazione, che hai fatto tutte le cose a norma, io pubblico non ho tempo e voglia di controllare, però stai attento che se hai dichiarato il falso ti blocco e brucio tutto quello che hai presentato e sei punibile con gli art. : xx , yyy, ggg, ecc.
Non si sono semplificate più di tanto le procedure, si è scaricato su altri la responsabilità ... Devo anche dire che da impiegato pubblico, senza particolari tutele legali e stipendi del cazzo, non me le prenderei neanch'io certe responsabilità, la legge ti dà la possibilità del silenzio assenso e quindi meglio stare fermi e zitti, poi se qualche terzo comincia a rompere i coglioni si agisce.
È la ragione per cui il nostro condominio è in sospensione di abitabilità.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
no, per niente.
di sicuro ci sono eccellenze anche nella P.A.
ho solo detto di aver avuto, limitatamente alla mia esperienza, una pessima impressione.
Parlo di una manciata di comuni medio-piccoli e qualche sede inps, credo provinciale se così sono strutturate...



giusto quello che dici ma è scollegato dalla mia precedente risposta
non è in discussione la varietà di impiego che richiede lavoro d'ufficio e sul campo.

E questo assumere visto come unica soluzione che non mi torna.
Prima di caricarti di una spesa che ti porterai sul lungo periodo, come lo sono le assunzioni, mi aspetto che ci sia una razionalizzazione ed ottimizzazione di quello che già si ha.
Sicuramente abbiamo uffici che taboccano di persone sottoutilizzate ed altri, con attività sul campo, perennemente sotto organico

Assumere è sicuramente il modo più veloce, ad effetto per opinione pubblica e per creare consensi nell'elettorato ma non credo sia il migliore come rapporto costi/benefici.
la pianta organica della Polizia di Stato sarebbe sui 125mila elementi. al 31-12-2021 stavano sui 95milla circa. il "sicuramente abbiamo uffici che traboccano di persone" denuncia un pregiudizio preoccupante.

Per dirne una, in provincia di Napoli mancano metà dei commissariati previsti, perchè non ci sarebbero gli agenti per tenerli in piedi.
 

Brunetta

Utente di lunga data
la pianta organica della Polizia di Stato sarebbe sui 125mila elementi. al 31-12-2021 stavano sui 95milla circa. il "sicuramente abbiamo uffici che traboccano di persone" denuncia un pregiudizio preoccupante.

Per dirne una, in provincia di Napoli mancano metà dei commissariati previsti, perchè non ci sarebbero gli agenti per tenerli in piedi.
Senza dire che, se non c’è l’organico, non si possono mettere pattuglie sufficienti di notte.
 

omicron

Utente pigro
Ho amici nei carabinieri
Ci sono caserme con 4 carabinieri che lavorano su turni… non sono liberi di ammalarsi
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Ho amici nei carabinieri
Ci sono caserme con 4 carabinieri che lavorano su turni… non sono liberi di ammalarsi
una stazione deve avere minimo 5 elementi: comandante di stazione, il piantone, il responsabile dell'ufficio ricezione denunce/querele ed una pattuglia che giri a piedi o in auto.

Questo per un paese di 1500 abitanti fino a 5mila. se ne manca uno, il comandante di stazione si attacca al telefono e chiede al comando provinciale se gli mandano almeno un elemento per garantire il servizio minimo. e non sempre anche il comando provinciale o la tenenza di riferimento ha elementi disponibili

ci sono stazioni urbane che sono messe così
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Senza dire che, se non c’è l’organico, non si possono mettere pattuglie sufficienti di notte.
il servizio in notturna non è legato solo alla quantità, ma anche al discorso anagrafico. diciamo che una pattuglia con degli assistenti capo o dei sovrintendenti capo di 58-60 anni a gestire dei giovani ventenni spesso alterati potrebbe essere in difficoltà per evidenti motivi.

quella a mio parere particolarmente sottodimensionata è la sezione di polizia ferroviaria
 

Ulisse

Utente di lunga data
la pianta organica della Polizia di Stato sarebbe sui 125mila elementi. al 31-12-2021 stavano sui 95milla circa. il "sicuramente abbiamo uffici che traboccano di persone" denuncia un pregiudizio preoccupante.

Per dirne una, in provincia di Napoli mancano metà dei commissariati previsti, perchè non ci sarebbero gli agenti per tenerli in piedi.
probabilmente sono io incapace a spiegarmi.

sto facendo degli esempi, casistiche, che sicuramente saranno valide per certi uffici e completamente sballati per altri che sono in palese sottodimensionamento.

Quello che contesto è la posizione che sembri abbracciare del "assumiamo perchè serve" senza prima una profonda valutazione di come ridistribuire ed efficientare l'organico già a disposizione.

Poi, puoi sciorinare tutti i dati che vuoi a supporto della tua posizione che dimostra, per carità, sicuramente una potenziale carenza a livello nazionale relativamente alle FF.OO.

Carenza che, se vogliamo dirla tutta, parte da un'ipotesi, tutta da verificare, che i 125K elementi erano IL numero adeguato e non già eccessivi allora.
E chi lo dice ed in base a quali parametri?
Cosa che ovviamente nessuno può confermare oggettivamente e che quindi spoglia della veste di assoluta verità la concusione che 95K sono ora troppo pochi poichè, appunto, nessuno mi può confermare che 125K erano quelli giusti.

Sarebbe invece interessante confrontare il numero di elementi che, fra i vari stati simili al nostro, le relative Polizia/Carabinieri hanno in proporzione alla popolazione ed al tasso di criminalità.
Così si avrebbe una misura almeno spannometrica del numero di elementi che altri paesi hanno.
Spannometrica perchè, comunque ci sarebbero tante variabili ingestibili da normalizzare matematicamente come le leggi diverse, lo stato sociale diverso, estrazione culturale ed alfabetizzazione diversa,...

Ricordo però uno studio del genere fatto anni fa sulle auto blu e si arrivò alla conclusione che eravamo uno stato che per numero di abitanti e cariche politiche autorizzate avevamo un numero di auto blu molto superiore a quelle degli altri paesi.
Conclusione che sembra portare a considerare realistica o quantomeno altamente probabile che la nostra nazione non è da prendersi come role model in termini di efficienza.

Per carattere, formazione e lavoro sono abituato a contestualizzare i dati e metterli in discussione quando non figli di valutazioni oggettive o confrontabili.

Ridurre poi l'angolo di visione ai solo corpi armati che sappiamo essere in palese difficoltà è pretestuoso perchè sappiamo bene che "Il Pubblico" è formato da ben altre realtà spesso non così oberate come i poliziotti o i carabinieri.
Se ragioniamo così io focalizzo sull'ufficio anagrafe del mio Comune dove su 5 che siedono dietro una scrivania almeno 3 di loro li vedo sempre con il giornale in mano.
Però questo non mi porta a concludere che il 60% dell'organico nei comuni è superfluo.

Quindi, anche assumendo come dato un sottodimensionamento dell'organico, questo non renderebbe inutile o non propedeutica alle assunzioni (di tipologia, numero e dislocazione sul territorio) una attenta valutazione di quello che già abbiamo e di come lo usiamo.

In una casa, prima di andare a fare la spesa, credo si guardi cosa c'è nel frigorifero ed in dispensa per evitare sprechi o inutili doppioni.
Quando non si fa è o perchè si è incapaci di avere una gestione oculata tipica del buon padre di famiglia oppure quando il prezzo di eventuali sprechi o inefficienze li paga qualcun altro.

Quindi io pregiudizi, addirittura della categoria preoccupanti, non ne ho e non ne ho mai avuti specialmente sui carabinieri e polizia verso i quali ho sempre sentito grande rispetto per il lavoro che svolgono sul territorio.

Veramente mi stanno un poco sul cazzo perchè mi perseguitano da anni con multe e cazziate per delle divergenze di visione che abbiamo sul codice della strada.
Ma questa è un'altra cosa e mi rendo conto che pur se rispettabili, non sono perfetti :)
 

Ulisse

Utente di lunga data
Ho amici nei carabinieri
Ci sono caserme con 4 carabinieri che lavorano su turni… non sono liberi di ammalarsi
ho diversi amici fra Carabinieri e Polizia
Certi sono nella situazione che riporti ed anche peggio.
Altri, per loro diretta ammissione, diciamo per rispetto, che sono ben liberi di ammalarsi.

Generalizzare in base alle proprie/nostre ridotte esperienze dirette oppure fare legge generale in base allo scorcio di panorama che abbiamo a disposizione non è corretto.
 

Brunetta

Utente di lunga data
probabilmente sono io incapace a spiegarmi.

sto facendo degli esempi, casistiche, che sicuramente saranno valide per certi uffici e completamente sballati per altri che sono in palese sottodimensionamento.

Quello che contesto è la posizione che sembri abbracciare del "assumiamo perchè serve" senza prima una profonda valutazione di come ridistribuire ed efficientare l'organico già a disposizione.

Poi, puoi sciorinare tutti i dati che vuoi a supporto della tua posizione che dimostra, per carità, sicuramente una potenziale carenza a livello nazionale relativamente alle FF.OO.

Carenza che, se vogliamo dirla tutta, parte da un'ipotesi, tutta da verificare, che i 125K elementi erano IL numero adeguato e non già eccessivi allora.
E chi lo dice ed in base a quali parametri?
Cosa che ovviamente nessuno può confermare oggettivamente e che quindi spoglia della veste di assoluta verità la concusione che 95K sono ora troppo pochi poichè, appunto, nessuno mi può confermare che 125K erano quelli giusti.

Sarebbe invece interessante confrontare il numero di elementi che, fra i vari stati simili al nostro, le relative Polizia/Carabinieri hanno in proporzione alla popolazione ed al tasso di criminalità.
Così si avrebbe una misura almeno spannometrica del numero di elementi che altri paesi hanno.
Spannometrica perchè, comunque ci sarebbero tante variabili ingestibili da normalizzare matematicamente come le leggi diverse, lo stato sociale diverso, estrazione culturale ed alfabetizzazione diversa,...

Ricordo però uno studio del genere fatto anni fa sulle auto blu e si arrivò alla conclusione che eravamo uno stato che per numero di abitanti e cariche politiche autorizzate avevamo un numero di auto blu molto superiore a quelle degli altri paesi.
Conclusione che sembra portare a considerare realistica o quantomeno altamente probabile che la nostra nazione non è da prendersi come role model in termini di efficienza.

Per carattere, formazione e lavoro sono abituato a contestualizzare i dati e metterli in discussione quando non figli di valutazioni oggettive o confrontabili.

Ridurre poi l'angolo di visione ai solo corpi armati che sappiamo essere in palese difficoltà è pretestuoso perchè sappiamo bene che "Il Pubblico" è formato da ben altre realtà spesso non così oberate come i poliziotti o i carabinieri.
Se ragioniamo così io focalizzo sull'ufficio anagrafe del mio Comune dove su 5 che siedono dietro una scrivania almeno 3 di loro li vedo sempre con il giornale in mano.
Però questo non mi porta a concludere che il 60% dell'organico nei comuni è superfluo.

Quindi, anche assumendo come dato un sottodimensionamento dell'organico, questo non renderebbe inutile o non propedeutica alle assunzioni (di tipologia, numero e dislocazione sul territorio) una attenta valutazione di quello che già abbiamo e di come lo usiamo.

In una casa, prima di andare a fare la spesa, credo si guardi cosa c'è nel frigorifero ed in dispensa per evitare sprechi o inutili doppioni.
Quando non si fa è o perchè si è incapaci di avere una gestione oculata tipica del buon padre di famiglia oppure quando il prezzo di eventuali sprechi o inefficienze li paga qualcun altro.

Quindi io pregiudizi, addirittura della categoria preoccupanti, non ne ho e non ne ho mai avuti specialmente sui carabinieri e polizia verso i quali ho sempre sentito grande rispetto per il lavoro che svolgono sul territorio.

Veramente mi stanno un poco sul cazzo perchè mi perseguitano da anni con multe e cazziate per delle divergenze di visione che abbiamo sul codice della strada.
Ma questa è un'altra cosa e mi rendo conto che pur se rispettabili, non sono perfetti :)
I dati di cui parlava Perplesso arrivano già da verifiche e note della spesa.
Nel corso degli anni tutto il pubblico impiego, di tutti i settori, è stato oggetto di una campagna denigratoria. Dividi e impera è stato attuato tra i lavoratori del pubblico e del privato, tra lavoratori dipendenti e autonomi.
Lo abbiamo visto anche qui oggi.
Il risultato è stata la riduzione del personale ovunque, nel pubblico e nel privato, con scontri quando gli uni hanno bisogno degli altri.
E stiamo ancora qui.
Ah già adesso pure lavoratori contro pensionati, giovani e vecchi.
Facciamo attenzione perché tutti diventeremo vecchi e siamo già pronti a suicidarci per non essere un peso.
 

Brunetta

Utente di lunga data
ho diversi amici fra Carabinieri e Polizia
Certi sono nella situazione che riporti ed anche peggio.
Altri, per loro diretta ammissione, diciamo per rispetto, che sono ben liberi di ammalarsi.

Generalizzare in base alle proprie/nostre ridotte esperienze dirette oppure fare legge generale in base allo scorcio di panorama che abbiamo a disposizione non è corretto.
Non è quello che hai fatto in questa discussione?
 

omicron

Utente pigro
ho diversi amici fra Carabinieri e Polizia
Certi sono nella situazione che riporti ed anche peggio.
Altri, per loro diretta ammissione, diciamo per rispetto, che sono ben liberi di ammalarsi.

Generalizzare in base alle proprie/nostre ridotte esperienze dirette oppure fare legge generale in base allo scorcio di panorama che abbiamo a disposizione non è corretto.
Io non generalizzo se scrivo “ci sono caserme”
 

Ulisse

Utente di lunga data
I dati di cui parlava Perplesso arrivano già da verifiche e note della spesa.
Nel corso degli anni tutto il pubblico impiego, di tutti i settori, è stato oggetto di una campagna denigratoria. Dividi e impera è stato attuato tra i lavoratori del pubblico e del privato, tra lavoratori dipendenti e autonomi.
Lo abbiamo visto anche qui oggi.
Il risultato è stata la riduzione del personale ovunque, nel pubblico e nel privato, con scontri quando gli uni hanno bisogno degli altri.
E stiamo ancora qui.
Ah già adesso pure lavoratori contro pensionati, giovani e vecchi.
Facciamo attenzione perché tutti diventeremo vecchi e siamo già pronti a suicidarci per non essere un peso.
sono dati confermati ..ok...ma qui non si sta contestando la veridicità dei dati ma il manipolarli per perorare una causa a discapito di un altra.

io, onestamente, non entro proprio nel merito se sono troppi o troppo pochi.
Non ho le competenze per uno studio del genere

Solo che un approccio "assumiamo che risolviamo" lo trovo sbagliato quando non è conseguenza di un'analisi dettagliata di cosa possiamo fare per ottimizzare quello che abbiamo già.
Assunzioni ne servono molto probabilmente ma se fatte a pene di segugio finisce che ci saranno uffici dove quello che si faceva in 5 ora lo si farà in 8 ed altri che affogati erano prima e lo saranno ancora di più dopo

ufficio come esempio eh....per generalizzare.. mo non mi tirate fuori il distaccamento funghi e tartufi di Alba che in questo periodo è oberato di richieste.
 

Ulisse

Utente di lunga data
Non è quello che hai fatto in questa discussione?
no, per niente
anzi
mi sembra di aver messo in discussione tutto.

non ho dato niente per scontato o generalizzato ma solo, ripeto, detto che senza una realistica consapevolezza di come si è messi e cosa va migliorato non si eviteranno gli sprechi e gli errori
 

Brunetta

Utente di lunga data
no, per niente
anzi
mi sembra di aver messo in discussione tutto.

non ho dato niente per scontato o generalizzato ma solo, ripeto, detto che senza una realistica consapevolezza di come si è messi e cosa va migliorato non si eviteranno gli sprechi e gli errori
Ma tu credi che non sia già stato fatto?
Solo che poi si è risolto con i tornelli e un po’ di fango.
Perché assumere significa spendere, mentre è più comodo sprecare e mantenere lo scontento.
 

Ulisse

Utente di lunga data
Ma tu credi che non sia già stato fatto?
Solo che poi si è risolto con i tornelli e un po’ di fango.
Perché assumere significa spendere, mentre è più comodo sprecare e mantenere lo scontento.
certo che è stato fatto, sulla carta.
E ricordo bene come la soluzione è stata quella dei tornelli o di innescare qualche viscida guerra fra poveri.
e mi ritrovo perfettamente nel tuo neretto

però almeno mi sento in diritto di non abbracciare e considerare valido il loro pensiero ed il loro modo di risolvere tramite assunzioni senza un criterio
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
probabilmente sono io incapace a spiegarmi.

sto facendo degli esempi, casistiche, che sicuramente saranno valide per certi uffici e completamente sballati per altri che sono in palese sottodimensionamento.

Quello che contesto è la posizione che sembri abbracciare del "assumiamo perchè serve" senza prima una profonda valutazione di come ridistribuire ed efficientare l'organico già a disposizione.

Poi, puoi sciorinare tutti i dati che vuoi a supporto della tua posizione che dimostra, per carità, sicuramente una potenziale carenza a livello nazionale relativamente alle FF.OO.

Carenza che, se vogliamo dirla tutta, parte da un'ipotesi, tutta da verificare, che i 125K elementi erano IL numero adeguato e non già eccessivi allora.
E chi lo dice ed in base a quali parametri?
Cosa che ovviamente nessuno può confermare oggettivamente e che quindi spoglia della veste di assoluta verità la concusione che 95K sono ora troppo pochi poichè, appunto, nessuno mi può confermare che 125K erano quelli giusti.

Sarebbe invece interessante confrontare il numero di elementi che, fra i vari stati simili al nostro, le relative Polizia/Carabinieri hanno in proporzione alla popolazione ed al tasso di criminalità.
Così si avrebbe una misura almeno spannometrica del numero di elementi che altri paesi hanno.
Spannometrica perchè, comunque ci sarebbero tante variabili ingestibili da normalizzare matematicamente come le leggi diverse, lo stato sociale diverso, estrazione culturale ed alfabetizzazione diversa,...

Ricordo però uno studio del genere fatto anni fa sulle auto blu e si arrivò alla conclusione che eravamo uno stato che per numero di abitanti e cariche politiche autorizzate avevamo un numero di auto blu molto superiore a quelle degli altri paesi.
Conclusione che sembra portare a considerare realistica o quantomeno altamente probabile che la nostra nazione non è da prendersi come role model in termini di efficienza.

Per carattere, formazione e lavoro sono abituato a contestualizzare i dati e metterli in discussione quando non figli di valutazioni oggettive o confrontabili.

Ridurre poi l'angolo di visione ai solo corpi armati che sappiamo essere in palese difficoltà è pretestuoso perchè sappiamo bene che "Il Pubblico" è formato da ben altre realtà spesso non così oberate come i poliziotti o i carabinieri.
Se ragioniamo così io focalizzo sull'ufficio anagrafe del mio Comune dove su 5 che siedono dietro una scrivania almeno 3 di loro li vedo sempre con il giornale in mano.
Però questo non mi porta a concludere che il 60% dell'organico nei comuni è superfluo.

Quindi, anche assumendo come dato un sottodimensionamento dell'organico, questo non renderebbe inutile o non propedeutica alle assunzioni (di tipologia, numero e dislocazione sul territorio) una attenta valutazione di quello che già abbiamo e di come lo usiamo.

In una casa, prima di andare a fare la spesa, credo si guardi cosa c'è nel frigorifero ed in dispensa per evitare sprechi o inutili doppioni.
Quando non si fa è o perchè si è incapaci di avere una gestione oculata tipica del buon padre di famiglia oppure quando il prezzo di eventuali sprechi o inefficienze li paga qualcun altro.

Quindi io pregiudizi, addirittura della categoria preoccupanti, non ne ho e non ne ho mai avuti specialmente sui carabinieri e polizia verso i quali ho sempre sentito grande rispetto per il lavoro che svolgono sul territorio.

Veramente mi stanno un poco sul cazzo perchè mi perseguitano da anni con multe e cazziate per delle divergenze di visione che abbiamo sul codice della strada.
Ma questa è un'altra cosa e mi rendo conto che pur se rispettabili, non sono perfetti :)
secondo te, un posto come Arzano, necessita di un commissariato di Polizia?

il conteggio sul personale necessario la fai sulle competenze che il Corpo ha. se i Carabinieri hanno gli stessi uomini del 2011 ma nel frattempo hanno incorporato la ex Forestale vuol dire che sono stati persi circa 30-32mila elementi. e da qui l'avere stazioni urbane con 5 uomini di numero.

o il non poter coprire i turni notturni senza che qualcuno lo faccia doppio.

Oppure varare un Pattugliatore d'Altura polivalente da 130 uomini di equipaggio e poi lasciarlo all'ancora dei mesi perchè manca metà equipaggio

qui c'è l'elenco dei commissariati dipendenti dalla Questura di Napoli. confrontali con l'elenco dei comuni della provincia che superino i 19mila abitanti e dimmi quanti posti non hanno il commissariato di polizia. tenendo conto che Giugliano dovrebbe avere una Questura autonoma dato che passa e di molto i 100mila abitanti.


se vuoi ulteriori dettagli su come quantificare il personale, a disposizione. riguardo il parallelo con gli altri stati, magari tieni prima presente della differenza d'incidenza della criminalità organizzata nelle 4 principali regioni del nostro sud, rispetto a qualsiasi altra area d'Europa.

il ragionamento che fai tu è tipo far notare come il Nepal spenda pochissimo per la Guardia Costiera....
 

omicron

Utente pigro
Si ma stai calmo
 
Top