Che ricordi avete

Pincopallino

Utente di lunga data
Dei rimedi della nonna?

Io ne ho tre in particolare essendo che da bambino soffrivo spesso di bronchiti.

La polentina di semi di lino, un porridge cotto nel pentolino, avvolto in un panno rigorosamente di lana ed appoggiata sul mio petto, 3422 gradi, temperatura di fusione del tungsteno.
Altro che Covid e vaccini, fosse stato nei miei polmoni, appena arrivava la polentina se ne sarebbe andato da solo a gambe levate, però guarivo.

Penicilline, puntura di vetro bollita nel pentolino d’acciaio, quella specie di scatoletta da mettere a bagno Maria.
Iniziavo a piangere ancor prima dell’ accensione del fornello, l’ago era spesso sui 3 mm, altro che PIC Indolor. Pero‘ guarivo.

L’olio gomenolato, messo a gocce nel naso per sciogliere il muco, e funzionava, più o meno.

Il capitolo supposte lo affronto più avanti. Mia mamma la umettava con la lingua per farla scivolare meglio.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Dei rimedi della nonna?

Io ne ho tre in particolare essendo che da bambino soffrivo spesso di bronchiti.

La polentina di semi di lino, un porridge cotto nel pentolino, avvolto in un panno rigorosamente di lana ed appoggiata sul mio petto, 3422 gradi, temperatura di fusione del tungsteno.
Altro che Covid e vaccini, fosse stato nei miei polmoni, appena arrivava la polentina se ne sarebbe andato da solo a gambe levate, però guarivo.

Penicilline, puntura di vetro bollita nel pentolino d’acciaio, quella specie di scatoletta da mettere a bagno Maria.
Iniziavo a piangere ancor prima dell’ accensione del fornello, l’ago era spesso sui 3 mm, altro che PIC Indolor. Pero‘ guarivo.

L’olio gomenolato, messo a gocce nel naso per sciogliere il muco, e funzionava, più o meno.

Il capitolo supposte lo affronto più avanti. Mia mamma la umettava con la lingua per farla scivolare meglio.
Ma quanti anni hai? 😂😂😂
 

omicron

Utente pigro
Ho preso un sacco di storte
Mia mamma mi faceva impacchi di albume
 

Brunetta

Utente di lunga data
Io ricordo una cosa assurda fatta con un bicchiere e un fiammifero sulla parte del corpo dove cera un dolore, per creare un effetto ventosa. Roba primitiva!
Poi ho visto gli sportivi con quei segni tondi. È tornato!
 

Marjanna

Utente di lunga data
Mia nonna sapeva fare un intruglio per fare guarire le distorsioni. Teneva un pentolino apposito per questo.
Era utile per gli uomini che lavoravano nei campi o facevano lavori pesanti.
Poi ci pregava sopra o diceva qualche frase misteriosa ma sottovoce. Cosa dicesse non si sa esattamente perchè non volle tramandare a mia madre, erano cose del passato ormai. Però quando ero piccola capitava che qualcuno le chiedesse aiuto, non chiedeva mai soldi.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Ma quanti anni hai? 😂😂😂
Lo sai.

Ho preso un sacco di storte
Mia mamma mi faceva impacchi di albume
Dove?

Io ricordo una cosa assurda fatta con un bicchiere e un fiammifero sulla parte del corpo dove cera un dolore, per creare un effetto ventosa. Roba primitiva!
Poi ho visto gli sportivi con quei segni tondi. È tornato!
creava il sottovuoto. Anche a mio figlio quando allena alcune importanti competizioni, gli fanno sta roba.

Mia nonna sapeva fare un intruglio per fare guarire le distorsioni. Teneva un pentolino apposito per questo.
Era utile per gli uomini che lavoravano nei campi o facevano lavori pesanti.
Poi ci pregava sopra o diceva qualche frase misteriosa ma sottovoce. Cosa dicesse non si sa esattamente perchè non volle tramandare a mia madre, erano cose del passato ormai. Però quando ero piccola capitava che qualcuno le chiedesse aiuto, non chiedeva mai soldi.
C’erano anche le fette di patate crude per togliere infiammazione dagli occhi. Medicine zero.
 

Brunetta

Utente di lunga data
L’impiastro di semi di lino aveva la funzione di sciogliere il catarro.
Forse funzionava. Da adulta non ho più avuto il catarro,
 

Brunetta

Utente di lunga data
Vogliamo parlare del “patello“ che si lavava? E non avevamo i sacchi pieni di Pampers….pensa a quando immondizia in meno.
Non c’erano nemmeno assorbenti.
Panni a bagno nell’acqua fredda, prima di lavarli. 😰
Ma non ai miei tempi.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
L’impiastro di semi di lino aveva la funzione di sciogliere il catarro.
Forse funzionava. Da adulta non ho più avuto il catarro,
Per funzionare funzionava…solo che scottava leggermente. E la lana bollente diventa pure pungente. Immaginala sulle Pelle di un bambino di sei anni.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
La coppettazione.
Mi ricordo il Vicks Vaporub il panno caldo sul petto, quando avevo il raffreddore forte , con il calore di notte il Vicks arrivava al naso..
Si la siringa che bolliva la ricordo anch'io..
Il Vicks era un sogno…quando arrivò a casa mia mia mamma me lo metteva sotto al naso e sopra le labbra, sai lì dove Magnum PI aveva i baffoni? 😂
 

Angie17

Utente di lunga data
Il Vicks era un sogno…quando arrivò a casa mia mia mamma me lo metteva sotto al naso e sopra le labbra, sai lì dove Magnum PI aveva i baffoni? 😂
Ma non ti bruciava sopra il labbro?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Io sapevo dell’uso della patata per le scottature.




Come non ai miei tempi, a me mettevano il ciripà .
Non ai miei tempi le pezze per le mestruazioni. Certo da neonata il ciripà.
 
Top