Il tradimento ha mille facce

Chiocciola

Utente di lunga data
Ciao a tutti, sono nuova, vi leggo da un po' e visti i tanti commenti sotto le storie raccontate mi sono fatta un'idea di quella che è la linea di pensiero generale...
Quindi, con l'occasione anche di presentarmi, vorrei dire anche la mia che magari potrà essere si spunto o di conforto a qualcuno.

Io penso che il tradimento sia per la maggior parte delle volte largamente banalizzato, le persone etichettate come prive di amore o superficiali... e davvero mi sembra un modo veramente relativo di pensare.

Il tradimento spesso, ma secondo me quasi sempre, ha a che fare più con il singolo individuo che con la coppia; perché ricordiamoci che ogni persona prima di essere la metà di una coppia è un individuo singolo, con tutte le sue complessità. Quando siamo in coppia tendiamo a frammentare questo concetto, percependo l'altro solo come un "marito, fidanzato, compagno" e via dicendo... e non più come una persona anche separata da noi, che entra nella relazione con un proprio bagaglio individuale e famigliare, spesso irrisolto.

Inutile dire che prima di entrare in una relazione allora dovremmo essere in pace con il mondo, è piuttosto irrealistico e spesso non ci si riesce per tutta la vita.
Penso ad esempio a quelle persone fortemente lese nell'autostima, con famiglie schiaccianti o demotivanti, penso a quelle persone che hanno subito un abbandono genitoriale... o anche più banalmente cresciuti in contesti anaffettivi (ed è pieno).

Queste persone difficilmente riconosceranno il loro valore, e spesso ad un naturale ammorbidimento della coppia assoceranno la mancanza stessa del proprio valore personale, a livello conscio sapranno che tutto è naturale, che ci sono gli alti e bassi, che il tuo partner non avrà per te la stessa attrazione sessuale dei primi tempi, che non ti ricoprirà di messaggi da mattina a sera, che spesso sarà distratto o non riconoscerà errori e mancanze, ma inconsciamente questo non farà altro che porre il soggetto di nuovo davanti ai propri vuoti, alle proprie debolezze e magari davanti a dei traumi che, tutto sommato, pensava di aver messo a tacere.

Questo faccia a faccia spesso si rivela insopportabile, e spesso si arriva a fare un errore, cercando una conferma a se stessi in posti sbagliati, in modo illusorio, riempiendo un attimo quel vuoto che ci si porta dentro, e il nostro partner potrebbe anche essere il migliore al mondo, possiamo esserne ancora innamorati, ma restare comunque schiavi delle nostre dinamiche interiori.

Quando leggo la frase "chi ama non tradisce" a me viene da ridere, come se si possa ricondurre tutto l'universo che riempie una persona ad una scelta sbagliata che può essere retta da mille fattori diversi.
Gabriel Garcia Marquez in L'amore ai tempi del colera scriveva: Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna, il cuore ha più stanze di un bordello.

E senza entrare nel merito del sentimento mi interessa solo fare una riflessione di indulgenza verso questi poveri imperdonabili peccatori, meritevoli della gogna più severa... io non vi giudico.
E per chi in questo momento sta invece soffrendo per colpa di un tradimento, a voi voglio dire che chi provoca una sofferenza è tormentato a sua volta da qualcosa, sappiatelo, tenetevi caro questo concetto se può darvi un conforto e può muovervi verso una comprensione profonda di chi vi ha dormito accanto per anni... non siete voi la causa, quasi mai, non torturatevi.

Saluti a tutti :)
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
presentazione interessante. devo dedurre che sei una traditrice anche tu?
 

spleen

utente ?
E per chi in questo momento sta invece soffrendo per colpa di un tradimento, a voi voglio dire che chi provoca una sofferenza è tormentato a sua volta da qualcosa, sappiatelo, tenetevi caro questo concetto se può darvi un conforto e può muovervi verso una comprensione profonda di chi vi ha dormito accanto per anni... non siete voi la causa, quasi mai, non torturatevi.

Saluti a tutti :)
Benvenuta.
E tu comunque credi anche a me, spesso chi tradisce è tormentato solo dal suo egoismo.
 

Chiocciola

Utente di lunga data
presentazione interessante. devo dedurre che sei una traditrice anche tu?
Potenzialmente lo sono stata, nelle mie relazioni sentivo che quando il rapporto andava in fasi "down" io avevo il bisogno di riscoprirmi attraverso qualcosa.. non accettavo l'idea di poter perdere di valore per la persona che stava con me, perché, appunto come scrivevo sopra, ho dei grossi problemi nel riconoscimento del mio valore personale causa due genitori che mi hanno messa sempre in secondo piano rispetto alle proprie necessità anche effimere... e quando chi ti dovrebbe far sentire la ragione della propria vita non lo fa ti assicuro che andrai a caccia di questo per tutta la vita o per una buona parte se sei fortunato.

Potenzialmente quindi si, mi accorgo che quando mi trovo davanti a questo demone potrei perdere di lucidità, e mi rendo conto di quanto però questo non centri veramente nulla con la mia relazione, non in modo serio, non in modo profondo.

Benvenuta.
E tu comunque credi anche a me, spesso chi tradisce è tormentato solo dal suo egoismo.
Sicuramente, ma credo sinceramente nella minor parte dei casi..

Però non ti sei presentata.
Ho presentato un mio pensiero :)
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Potenzialmente lo sono stata, nelle mie relazioni sentivo che quando il rapporto andava in fasi "down" io avevo il bisogno di riscoprirmi attraverso qualcosa.. non accettavo l'idea di poter perdere di valore per la persona che stava con me, perché, appunto come scrivevo sopra, ho dei grossi problemi nel riconoscimento del mio valore personale causa due genitori che mi hanno messa sempre in secondo piano rispetto alle proprie necessità anche effimere... e quando chi ti dovrebbe far sentire la ragione della propria vita non lo fa ti assicuro che andrai a caccia di questo per tutta la vita o per una buona parte se sei fortunato.

Potenzialmente quindi si, mi accorgo che quando mi trovo davanti a questo demone potrei perdere di lucidità, e mi rendo conto di quanto però questo non centri veramente nulla con la mia relazione, non in modo serio, non in modo profondo.
che tradotto in italiano vuol dire che quando ti veniva voglia di cambiar manico lasciavi il malcapitato di turno oppure hai materialmente tradito qualche volta?
 

Chiocciola

Utente di lunga data
che tradotto in italiano vuol dire che quando ti veniva voglia di cambiar manico lasciavi il malcapitato di turno oppure hai materialmente tradito qualche volta?
Ecco perché sto mondo non si evolve, perché abbiamo la presunzione, anzi avete, di etichettare tutto come giusto/sbagliato quando nemmeno i più grandi pensatori della storia ci sono riusciti. In ogni caso, come dici tu, non ho usato nessun manico alternativo... ma mi sono chiesta molte volte perché questa sensazione mi diventasse necessaria ad un certo punto e, grazie al cielo, ho incontrato molte persone con ben più capacità introspettiva di te. Le mie storie poi sono finite per altre ragioni.
 

Venice30

Utente di lunga data
Potenzialmente lo sono stata, nelle mie relazioni sentivo che quando il rapporto andava in fasi "down" io avevo il bisogno di riscoprirmi attraverso qualcosa.. non accettavo l'idea di poter perdere di valore per la persona che stava con me, perché, appunto come scrivevo sopra, ho dei grossi problemi nel riconoscimento del mio valore personale causa due genitori che mi hanno messa sempre in secondo piano rispetto alle proprie necessità anche effimere... e quando chi ti dovrebbe far sentire la ragione della propria vita non lo fa ti assicuro che andrai a caccia di questo per tutta la vita o per una buona parte se sei fortunato.
Quindi se un persona ha avuto dei genitori assassini/ladri non c'è da sorprendersi se va in giro ad ammazzare le persone o a rubare?
 

Chiocciola

Utente di lunga data
Quindi per te una persona deve evolversi dopo un tradimento subito?
Si, esattamente. Una persona non è fatta per restare all'infinito quella che è, con i propri circoli viziosi, una persona è fatta per affrontare ciò che la vita ha in serbo per lei a spesso sono proprio le grandi sofferenze a permetterci di fare un salto. Chi tradisce credete che invece viva nella bambagia? spesso sono persone che perdono TUTTO quello che hanno perché non hanno saputo definirsi davanti ad una situazione.

Spesso le persone sono SCHIAVE di sé stesse e di ciò che hanno subito, nessuno è incrollabile e nessuno è imperdonabile. Solo la presunzione con cui ci si muove nel giudizio lo rendono impossibile.

E bo il paragone con l'omicidio mi sembra un po' assurdo e per quanto riguarda il resto si, non c'è da sorprendersi se chi è stato vittima di atteggiamenti malati avrà difficoltà nelle relazioni.. anzi mi stupisce che possa stupire.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Ecco perché sto mondo non si evolve, perché abbiamo la presunzione, anzi avete, di etichettare tutto come giusto/sbagliato quando nemmeno i più grandi pensatori della storia ci sono riusciti. In ogni caso, come dici tu, non ho usato nessun manico alternativo... ma mi sono chiesta molte volte perché questa sensazione mi diventasse necessaria ad un certo punto e, grazie al cielo, ho incontrato molte persone con ben più capacità introspettiva di te. Le mie storie poi sono finite per altre ragioni.
dove tu veda il giudizio nella mia domanda lo sai solo te. siccome dopo anni e vari e varie primatisti/e di supercazzole letti qui sul forum, perdonerai se alcuni di noi ti sembreranno alquanto cinici. ma è sempre perferibile fugare dall'inizio ogni dubbio
 

spleen

utente ?
Ecco perché sto mondo non si evolve, perché abbiamo la presunzione, anzi avete, di etichettare tutto come giusto/sbagliato quando nemmeno i più grandi pensatori della storia ci sono riusciti. In ogni caso, come dici tu, non ho usato nessun manico alternativo... ma mi sono chiesta molte volte perché questa sensazione mi diventasse necessaria ad un certo punto e, grazie al cielo, ho incontrato molte persone con ben più capacità introspettiva di te. Le mie storie poi sono finite per altre ragioni.
Dunque, sulla supeficialità di certe etichette concordo pienamente con te. Sul fatto che il bene ed il male siano difficilmente individuabili e quantificabile anche.
Non concordo pienamente sul fatto che le persone non riescano a stabilire per se stesse cosa è bene e cosa è male, dal momento che non tutti sono sprovveduti in balia dei condizionamenti sociali ma spesso imparano a proprie spese che ad esempio la fiducia tradita, mal riposta nasconde caratteristiche umane esecrabili.
E su questo potremmo andare avanti a discutere all' infinito credo.
Ma non è lo scopo di questo forum.
 

Etta

Utente di lunga data
Chiocciola e invece com’è la tua situazione attuale?
 

Chiocciola

Utente di lunga data
Ora i traditi, dopo averti letta, staranno sicuramente molto meglio.
Io starei meglio se fossi tradita e riuscissi a capire che la cosa non ha a che fare con me... che il mio uomo non ha preferito un'altra o non ha messo in discussione il suo amore ma semplicemente si è perso davanti ad una propria necessità interiore, e non si parla di sesso, si parla di conferma del proprio valore. Ma è un ragionamento complesso e mi rendo conto non per tutti... chi vuole può continuare a dire "mi ha tradita perché non mi ama più", quando il massimo dell'analisi che si riesce a fare è questa inutile accanirsi con concetti più profondi
 

Chiocciola

Utente di lunga data
dove tu veda il giudizio nella mia domanda lo sai solo te. siccome dopo anni e vari e varie primatisti/e di supercazzole letti qui sul forum, perdonerai se alcuni di noi ti sembreranno alquanto cinici. ma è sempre perferibile fugare dall'inizio ogni dubbio
E allora si fa prima ad escludere dal forum chi ha tradito e fare un forum dedicato solo ai traditi che potranno compiangersi all'infinito senza mai mettersi davanti allo specchio. Almeno si evitano certi tonici da manico di scopa appunto..
 

Venice30

Utente di lunga data
Si, esattamente. Una persona non è fatta per restare all'infinito quella che è, con i propri circoli viziosi, una persona è fatta per affrontare ciò che la vita ha in serbo per lei a spesso sono proprio le grandi sofferenze a permetterci di fare un salto.

Chi tradisce credete che invece viva nella bambagia? spesso sono persone che perdono TUTTO quello che hanno perché non hanno saputo definirsi davanti ad una situazione. Spesso le persone sono SCHIAVE di sé stesse e di ciò che hanno subito, nessuno è incrollabile e nessuno è imperdonabile. Solo la presunzione con cui ci si muove nel giudizio lo rendono impossibile.

E bo il paragone con l'omicidio mi sembra un po' assurdo e per quanto riguarda il resto si, non c'è da sorprendersi se chi è stato vittima di atteggiamenti malati avrà difficoltà nelle relazioni.. anzi mi stupisce che possa stupire.
Meno male che sei arrivata tu, ad aprirci gli occhi. Io che pensavo, invece, che le persone fossero statiche. Grazie per avermi illuminato.
Per il resto che dirti, è sempre buona cosa sapere che le azioni che una persona compie sono il frutto di insegnamenti sbagliati o mancanze di affetto. Io invece pensavo, che le persone hanno una propria testa e un proprio modo di vivere e vedere le cose che si discosta da quella degli altri. Invece accusare gli altri per gli errori che si commette, mi sembra una bella evoluzione no!?
 
Top