Oggi per lavoro

patroclo

Utente di lunga data
Un mio amico, di vedute moooolto ampie, che si è ritrovato nella stessa situazione mi ha detto che non ha concluso niente perché ha sentito una repulsione fortissima a livello ormonale (feromoni?) e ha declinato gli inviti
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Un mio amico, di vedute moooolto ampie, che si è ritrovato nella stessa situazione mi ha detto che non ha concluso niente perché ha sentito una repulsione fortissima a livello ormonale (feromoni?) e ha declinato gli inviti
Oh calma, io non ho ricevuto inviti neh.
Abbiamo risolto una questione professionale e mi ha ringraziato.
Fine.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Quello che vorrei capire, riguarda la tua terzultima frase che non riesco a mettere in grassetto. Più dolci sensibili e facili alla commozione è tutto ciò che significa essere e sentirsi donna? Non ne farei una questione di brave o cattive persone, la cosa mi è indifferente. Siamo persone, nient’altro. Quantomeno in questo post.
Non ho detto questo.
Ho detto che chi ha iniziato a prendere ormoni del sesso di destinazione (quindi sentendosi già mentalmente di quel genere) ha riferito quegli iniziali ed evidenti cambiamenti.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Non ho detto questo.
Ho detto che chi ha iniziato a prendere ormoni del sesso di destinazione (quindi sentendosi già mentalmente di quel genere) ha riferito quegli iniziali ed evidenti cambiamenti.
Quindi il sentirsi donna secondo te, può essere creato artificialmente? Lascia perdere l’aspetto esteriore. Che nulla c’entra col sentirsi femmina secondo me.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Quindi il sentirsi donna secondo te, può essere creato artificialmente? Lascia perdere l’aspetto esteriore. Che nulla c’entra col sentirsi femmina secondo me.
È un dato di fatto testimoniato da chi vive questa cosa.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
È un dato di fatto testimoniato da chi vive questa cosa.
Allora la risposta al mio quesito iniziale e’ si.
E tu donna, non ti senti un po’ sminuita nel tuo essere se altri con qualche aiutino possono sentirsi come te?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Allora la risposta al mio quesito iniziale e’ si.
E tu donna, non ti senti un po’ sminuita nel tuo essere se altri con qualche aiutino possono sentirsi come te?
Io ho rispetto per chi vive una condizione che non solo non vivo, ma sono lontanissima da poter capire.
A me sembra ignorare il principio di realtà negare l‘evidenza materiale del proprio corpo.
Probabilmente esiste qualcosa di fisico che forse verrà individuato nel dna, che porta una condizione che solo in tempi recenti può essere aiutata dalla assunzione di ormoni.
Del resto è una bella impresa per moltissime persone che si sentono del genere opposto cercare di “aggiustare“ un corpo nemico.
Se guardo i miei figli, femmina e maschio, penso come sarebbe assurdo cercare di rendere la femmina con un aspetto maschile e il maschio con un aspetto femminile, come lineamenti e struttura.
Sono certa che solo un tormento possa far pensare di seguire quel percorso. Una mia “amica” trans su fb ormai anziana racconta della sua vita e del percorso accidentato della sua vita è di sue amiche che si sono massacrate per modificare il proprio aspetto.
Come vuoi che mi senta? Io sono fortunata a sentirmi a mio agio con me stessa, non mi sento messa in discussione da chi soffre o ha sofferto tanto.
Non condivido la follia di proporre gli screening medici, ad esempio per il tumore dell’utero, a “persone con utero” anziché “donne” perché le trans non sono sceme e sanno che si sentono donne, ma non hanno utero e le donne che, per nascita o asportazione, non lo hanno sono sono sceme e sanno che non le riguarda.
 

Lara3

Utente di lunga data
Ho avuto a che fare con un transessuale che fa il mestiere, qui nella city.
Minutina, mani e polsi fini, di origini coreane.
Italiano e inglese fluente.
Lineamenti fini per essere geneticamente uomo.
Eh..un pensierino confesso di avercelo fatto, anche due.

Poi sono andato a pisciare e me lo son guardato.
E sono rinsavito.

Paura!

Poco fa mi ha scritto su whatsapp per ringraziarmi della professionalità e dell’aiuto umano che le ho dato nel risolvere una questione che ha subito.

Ho fatto pero’ questa riflessione sotto gli effetti della salsa verde di mia mamma.
Basta davvero un po’ di chirurgia e silicone per trasformare un uomo in donna?
Non credo proprio.
In fondo è un uomo con le tette, non una donna col pisello.

Il sentire di una donna resterà per sempre il sentire di una donna, vuoi per la maternità o vuoi per come diceva la Mannoia siete così dolcemente complicate che mai nessuno cura ormonale (a mio avviso) potrà creare una donna in un uomo.

Oppure no?

Non lo saprò mai.
Quindi non è dolcemente complicato/a ?
E tu invece sei dolcemente e spaventosamente complicato !
Tira fuori la storia della piscina prima che diventi complicata anche io 😡!
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Quindi non è dolcemente complicato/a ?
E tu invece sei dolcemente e spaventosamente complicato !
Tira fuori la storia della piscina prima che diventi complicata anche io 😡!
Picchiami….insultami…frustami…ti prego…😍
 

Vera

Supermod disturbante
Staff Forum

Marjanna

Utente di lunga data
Dalla foto direi uomo
Dalla foto?!?!?!!??? Uomo è esatto. Però se avessi visto la foto fuori contesto (fuori topic) io personalmente non avrei detto "è un uomo", probabilmente non mi sarei neppure posta la domanda. Poi sapendolo posso andare a caccia del dettaglio maschile, però ci sono anche donne che magari hanno la mascella più pronunciata, o altro, non è che uno pensa "è un uomo".

@Etta te che sei giovane e di carne fresca, che dici di questo?

 
Top