Pensando in musica

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

spleen

utente ?

C'è la luna sui tetti e c'è la notte per strada
le ragazze ritornano in tram
ci scommetto che nevica, tra due giorni è Natale
ci scommetto dal freddo che fa.

E da dietro la porta sento uno che sale
ma si ferma due piani più giù
un peccato davvero, ma io già lo sapevo
che comunque non potevi esser tu.
E tu scrivimi, scrivimi
se ti viene la voglia
e raccontami quello che fai
se cammini nel mattino e ti addormenti di sera
e se dormi, che dormi e che sogni che fai.

E tu scrivimi, scrivimi per il bene che conti
per i conti che non tornano mai
se ti scappa un sorriso e ti si ferma sul viso
quell'allegra tristezza che c'hai

Qui la gente va veloce ed il tempo corre piano
come un treno dentro a una galleria
tra due giorni è Natale e non va bene e non va male
buonanotte torna presto e così sia.

E tu scrivimi, scrivimi
se ti torna la voglia
e raccontami quello che fai
se cammini nel mattino e t'addormenti di sera e se dormi, che dormi e che sogni che fai.
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra


Nel 1985, l'allora produttore dei Pouges: Elvis Costello, (al tempo fidanzato con la bassista e voce femminile del gruppo Cait O’Riordan) lancia una sfida al leader della band Shane MacGowan: «Vediamo se sei in grado di scrivere una canzone di Natale a forma di duetto».
MacGowan si prende 2 anni, (nel frattempo la O'Riordan ha pure abbandonato il gruppo) e sforna la più bella canzone di Natale di sempre.
Non parla di doni, strenne, regali, neve o alberi no. Parla di miseria e miserie. Di alcolizzati. Di puttane. Di Tossici.
Una favola disincantata di due immigrati irlandesi, con il loro bagaglio di sogni che scontrandosi con la dura realtà, li porta, tra accuse ed offese, a rinfacciarsi il rinfacciabile... fino ad un finale aperto che potrebbe essere dolcissimo o il più amaro in assoluto.
Senza più Cait O’Riordan, viene scelta come voce femminile Kirsty MacColl, all’epoca moglie del produttore Steve Lillywhite.
La sua melodica voce contrasta con il timbro rauco ed impastato di MacGowan, sublimando quel contrasto dolce-amaro che attraversa l'intero brano.
Successo planetario, da quel dicembre 1987, Fairytale of New York fa la sua comparsa nella top 20 della classifica inglese ogni anno, qui da noi colpevolmente ignorata dai più.
Seguite il consiglio: prendetevi 5 minuti e ascoltatevi Questo capolavoro.
Happy Christmas your arse...
 

ologramma

Utente di lunga data


Nel 1985, l'allora produttore dei Pouges: Elvis Costello, (al tempo fidanzato con la bassista e voce femminile del gruppo Cait O’Riordan) lancia una sfida al leader della band Shane MacGowan: «Vediamo se sei in grado di scrivere una canzone di Natale a forma di duetto».
MacGowan si prende 2 anni, (nel frattempo la O'Riordan ha pure abbandonato il gruppo) e sforna la più bella canzone di Natale di sempre.
Non parla di doni, strenne, regali, neve o alberi no. Parla di miseria e miserie. Di alcolizzati. Di puttane. Di Tossici.
Una favola disincantata di due immigrati irlandesi, con il loro bagaglio di sogni che scontrandosi con la dura realtà, li porta, tra accuse ed offese, a rinfacciarsi il rinfacciabile... fino ad un finale aperto che potrebbe essere dolcissimo o il più amaro in assoluto.
Senza più Cait O’Riordan, viene scelta come voce femminile Kirsty MacColl, all’epoca moglie del produttore Steve Lillywhite.
La sua melodica voce contrasta con il timbro rauco ed impastato di MacGowan, sublimando quel contrasto dolce-amaro che attraversa l'intero brano.
Successo planetario, da quel dicembre 1987, Fairytale of New York fa la sua comparsa nella top 20 della classifica inglese ogni anno, qui da noi colpevolmente ignorata dai più.
Seguite il consiglio: prendetevi 5 minuti e ascoltatevi Questo capolavoro.
Happy Christmas your arse...
ascoltata ora , bella melodia , l'inglese non lo so , ma la sua voce , cioè del pianista non è dei migliori
 

spleen

utente ?
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
 

spleen

utente ?
 
Top