Alla Ikea

spleen

utente ?
Più che altro passarci un pomeriggio a guardare candele e cuscini per un uomo è una gran rottura di palle a cui si abbozza per quieto vivere.
Come ho detto, è un pensiero che accomuna me con mia moglie, per cui non sono costretto a queste imprese, deo gratias.
Io credo che le coppie debbano garantirsi degli spazi personali.
Ma poi, mi chiedo, quante volte nella vita si comprano mobili?
Noi la maggior parte l'abbiamo acquistata 22 anni fa ed è ancora perfetta, fin troppo perfetta.
Che ci si va a fare all'Ikea così spesso? Basta una volta ogni 20 o 30 anni o anche 40, tanto la roba è sempre la stessa, non cambiano stile da sempre (materiali purtroppo sì, molto peggiorati). Qui sembra sia luogo di pellegrinaggio abbastanza frequente.
E ci credo che se diventa così gli uomini, in generale, si rompono.
Ho un amica che si doveva aggregare al compagno per i raduni di Harley.
Odiava andare in moto. L'ha fatto per un po'.
Alle fine lui l'ha dovuta vendere. La moto, intendo.
Io per esempio, quando posso, vado più volentieri ai mercatini antiquari, (e spesso ci viene anche lei) primo perchè ci trovo diversi amici con la stessa passione, secondariamente perchè tra tanto irrilevante materiale che sarebbe buono solo per la discarica ogni tanto si vede qualcosa di interessante e ancora più raramente magari di straordinario.
I mercatini di natale ad esempio li ho in odio, anzi "odissimo"😁
 

danny

Utente di lunga data
Io per esempio, quando posso, vado più volentieri ai mercatini antiquari, (e spesso ci viene anche lei) primo perchè ci trovo diversi amici con la stessa passione, secondariamente perchè tra tanto irrilevante materiale che sarebbe buono solo per la discarica ogni tanto si vede qualcosa di interessante e ancora più raramente magari di straordinario.
I mercatini di natale ad esempio li ho in odio, anzi "odissimo"😁
Idem.
Amo i mercatini antiquari.
E odio quelli di Natale.
 

Lostris

Utente Ludica
Io adoro girare tra le bancarelle.
Tutte. 😊

A seconda dell'interesse reale per gli oggetti esposti cambia l'approccio e cambiano i tempi.
Però mi piace proprio l'atmosfera, anche non comprando nulla.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Io adoro girare tra le bancarelle.
Tutte. 😊

A seconda dell'interesse reale per gli oggetti esposti cambia l'approccio e cambiano i tempi.
Però mi piace proprio l'atmosfera, anche non comprando nulla.
Io all’ikea ci ho comprato tante cose per il camper, biancheria da letto e bagno, piatti, bicchieri, pentole, posate, tovaglioli di carta.
Per casa compro le candele, alla vaniglia, perche quelle ai fiori mi ricordano i bagni degli autogrill.
Mi piacciono anche tutti i mercatini di Natale, antiquariato ma soprattutto artigianato eno gastronomico.
Nella nostra ultima vacanza in bici (Partiti da casa e tornatici in bici), ci siamo sfondati di salumi e alcool tanto la patente della bici non richiede di essere sobri alla guida.
 

patroclo

Utente di lunga data
Io all’ikea ci ho comprato tante cose per il camper, biancheria da letto e bagno, piatti, bicchieri, pentole, posate, tovaglioli di carta.
Per casa compro le candele, alla vaniglia, perche quelle ai fiori mi ricordano i bagni degli autogrill.
Mi piacciono anche tutti i mercatini di Natale, antiquariato ma soprattutto artigianato eno gastronomico.
Nella nostra ultima vacanza in bici (Partiti da casa e tornatici in bici), ci siamo sfondati di salumi e alcool tanto la patente della bici non richiede di essere sobri alla guida.
Se ti beccano ubriaco in bici ti ritirano quella della macchina ....
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Più che altro passarci un pomeriggio a guardare candele e cuscini per un uomo è una gran rottura di palle a cui si abbozza per quieto vivere.
Come ho detto, è un pensiero che accomuna me con mia moglie, per cui non sono costretto a queste imprese, deo gratias.
Io credo che le coppie debbano garantirsi degli spazi personali.
Ma poi, mi chiedo, quante volte nella vita si comprano mobili?
Noi la maggior parte l'abbiamo acquistata 22 anni fa ed è ancora perfetta, fin troppo perfetta.
Che ci si va a fare all'Ikea così spesso? Basta una volta ogni 20 o 30 anni o anche 40, tanto la roba è sempre la stessa, non cambiano stile da sempre (materiali purtroppo sì, molto peggiorati). Qui sembra sia luogo di pellegrinaggio abbastanza frequente.
E ci credo che se diventa così gli uomini, in generale, si rompono.
Ho un amica che si doveva aggregare al compagno per i raduni di Harley.
Odiava andare in moto. L'ha fatto per un po'.
Alle fine lui l'ha dovuta vendere. La moto, intendo.
All’ikea non ci sono solo mobili ma zone ad alto livello di rotazione. Candele, cuscini, minchiate per dare tocchi esotici alla casa.. addobbi.. etc etc etc
 

Brunetta

Utente di lunga data
All’ikea non ci sono solo mobili ma zone ad alto livello di rotazione. Candele, cuscini, minchiate per dare tocchi esotici alla casa.. addobbi.. etc etc etc
Esotici è più Maison du Monde
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra

danny

Utente di lunga data
Maison du monde ha roba di qualità pessima da casa delle bambole e prezzi esorbitanti
Vero. Ci ho comprato una scrivania e qualcosa d'altro anni fa, poi eliminati. Qualità paragonabile ad Ikea e prezzi eccessivi.
All'inizio mi piaceva anche, come Ikea, poi mi son reso conto che è più conveniente lasciar perdere. È roba che dura poco.
Ti dirò, in generale questi marchi e tanti dei centri commerciali non hanno un buon rapporto qualità prezzo.
Anche per le scarpe... Pittarosso o catene simili sembrano economici ma vendono vere schifezze. Allo stesso prezzo della loro fuffa ho comprato recentemente un paio di scarpe in un negozio di Porta Romana, fatte bene, belle, comode e durevoli. Se devo fare un acquisto qualsiasi il rapporto prezzo qualità è fondamentale.
 

omicron

Irritante puntigliosa spaccacoglioni e pigra
Vero. Ci ho comprato una scrivania e qualcosa d'altro anni fa, poi eliminati. Qualità paragonabile ad Ikea e prezzi eccessivi.
All'inizio mi piaceva anche, come Ikea, poi mi son reso conto che è più conveniente lasciar perdere. È roba che dura poco.
Ti dirò, in generale questi marchi e tanti dei centri commerciali non hanno un buon rapporto qualità prezzo.
Anche per le scarpe... Pittarosso o catene simili sembrano economici ma vendono vere schifezze. Allo stesso prezzo della loro fuffa ho comprato recentemente un paio di scarpe in un negozio di Porta Romana, fatte bene, belle, comode e durevoli. Se devo fare un acquisto qualsiasi il rapporto prezzo qualità è fondamentale.
Io avevo visto una vetrinetta, la calamita che teneva chiusa l’anta era più grossa dell’anta 😳 il legno era un velo di cipolla e volevano tipo 700€, ma sono pazzi 😳 ikea in confronto ha roba eccellente
 

Marjanna

Utente di lunga data
Giornata all'Ikea col sole fuori, la partita alla radio e senza trombare da un mese.
E per pranzo polpettine al fast food dei mobili.
A seguire, tentativo di caricare scaffale su una Mini Clubman, successivo montaggio a casa, dopo un avventuroso viaggio col portellone aperto, per accorgersi che manca una vita e bisogna rifarsi tutta la strada il weekend successivo per farsela dare.
Weekend dove verrà acquistato un altro scaffale in offerta etc etc, in un loop continuo.
Da film.
Non è per presa in giro, ma a volte hai un modo di descrivere che nella drammaticità parla della vita borghese, e fa venire un sorriso, un poco il potere del caro Verdone. :)
Non è da tutti.

Ho detto che ho visto entrambi trattarsi in quel modo.
E ho anche detto di una madre con bimbo di due anni.
Non da Ikea ma in supermercato, molti anni fa però, ero rimasta stupita da come una madre trattava il suo bambino.
Ma sin da giovane notavo questi alterchi, trovando quel tipo di persone grottesche e ignoranti.
Poi crescendo ho capito che ci sono situazioni di grande stress dietro, e chi le usa a volte si sente solo, o si sente in qualche modo pressato, anche se non tutti manifestiamo lo stress in quel modo.
Azzarderei che è una richiesta di aiuto.
 

ologramma

Utente di lunga data
All’ikea non ci sono solo mobili ma zone ad alto livello di rotazione. Candele, cuscini, minchiate per dare tocchi esotici alla casa.. addobbi.. etc etc etc
Sono intelligenti perché variare le merci attirano di più il cliente ha comperare, è una grandissima vetrina cosa che non si può vedere in un negozio classico.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Da film.
Non è per presa in giro, ma a volte hai un modo di descrivere che nella drammaticità parla della vita borghese, e fa venire un sorriso, un poco il potere del caro Verdone. :)
Non è da tutti.



Non da Ikea ma in supermercato, molti anni fa però, ero rimasta stupita da come una madre trattava il suo bambino.
Ma sin da giovane notavo questi alterchi, trovando quel tipo di persone grottesche e ignoranti.
Poi crescendo ho capito che ci sono situazioni di grande stress dietro, e chi le usa a volte si sente solo, o si sente in qualche modo pressato, anche se non tutti manifestiamo lo stress in quel modo.
Azzarderei che è una richiesta di aiuto.
Credo che chi arriva a vessare chi ha vicino e da cui dipende il proprio benessere non stia bene. Ma lo penso anche di quelli che menano o di chi tradisce in condizioni normali.
 

ivanl

Utente di lunga data
...
Ho un amica che si doveva aggregare al compagno per i raduni di Harley.
Odiava andare in moto. L'ha fatto per un po'.
Alle fine lui l'ha dovuta vendere. La moto, intendo.
Anche mia moglie è venuta in moto con me per poco tempo, dopo la nascita di nostro figlio, mai più...Ora di moto ne ho sei :p
 

Marjanna

Utente di lunga data
Credo che chi arriva a vessare chi ha vicino e da cui dipende il proprio benessere non stia bene. Ma lo penso anche di quelli che menano o di chi tradisce in condizioni normali.
Mi pareva che fossi tu a chiederti cosa potessero rappresentare quelle scene. Che non stanno bene direi che è abbastanza palese.
Se è una donna verso un bambino appare violenta, se lo fa verso il marito sembra più scenata isterica. Se lo fa un uomo appare violento o isterico pure lui.
Più che altro sono contesti "pubblici" dove ci si trova in qualche modo a cogliere lati privati in quelle manifestazioni.
Nel caso della scelta di un arredamento due persone potrebbero discutere, e anche porre critiche. Se il tono si alza e diventa eccessivo si nota.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Mi pareva che fossi tu a chiederti cosa potessero rappresentare quelle scene. Che non stanno bene direi che è abbastanza palese.
Se è una donna verso un bambino appare violenta, se lo fa verso il marito sembra più scenata isterica. Se lo fa un uomo appare violento o isterico pure lui.
Più che altro sono contesti "pubblici" dove ci si trova in qualche modo a cogliere lati privati in quelle manifestazioni.
Nel caso della scelta di un arredamento due persone potrebbero discutere, e anche porre critiche. Se il tono si alza e diventa eccessivo si nota.
Volevo sapere se erano cose notate anche da altri e che lettura ne davano.
Ho aperto altre discussioni sulle liti.
Non posso aprire un thread dicendo “per me chi litiga non è normale“, non sarei normale io.
 
Top