Sentirsi sbagliati

Andromeda4

Utente di lunga data
Circe, anch'io leggendoti ho avuto la sensazione che tu volessi dare delle "bottarelle" a qualcuno non meglio precisato e contemporaneamente chiedere scusa o almeno provare a dare delle spiegazioni.
 

omicron

Utente pigro
io all'inizio, nel primo post, ho avuto l'impressione che volesse dire qualcosa a qualcuno, col discorso --- un po' polemico --- "ah ma come siete bravi tutti io invece sono calimera"
 

Marjanna

Utente di lunga data
@CIRCE74 ho appena letto un tuo commento nel topic del nuovo Pincopallino, dove scrivi in casa nostra per esempio per la questione cellulare è regolare che io possa prendere quello di mio marito e lui il mio, non ci sono problemi...non ci sono pin non conosciuti dall'altro e riconoscimenti facciali mentre all'inizio di questo topic scrivi controllo il telefono di mio marito( lui comunque lo sa e mi prende in giro per questo...tanto se avesse qualcosa da nascondere lo cancellerebbe) entrambe i messaggi sono di ieri.
Riguardo la prima frase penso non siate l'unica coppia che ha libero accesso al cellulare del proprio compagno.
Poi può uscire la battuta, come fa tuo marito, proprio sapendo che spesso dai cellulari passano inciuci con altre persone.
Controllare il cellulare è diverso. Sei sicura di controllare il cellulare di tuo marito?!?!?!!??
 

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
Ora è un po' di tempo che leggo e scribacchio su questo forum ed ho sempre la più netta impressione di essere molto diversa dalla maggior parte delle persone che incontro qui...ma anche fuori di qui.
Vi leggo e vi ammiro per la vostra compostezza nell'affrontare la vita di ogni giorno.
In tanti siete capaci di non fare cavolate come andare a sbirciare nel telefono del marito/moglie perché non sta bene, avete una personalità così forte da riuscire a dire che non pensate mai male del partner perché avete una fiducia illimitata o comunque sono cose che non vi toccano minimamente perché se uno è sicuro di se non cade nella trappola di avere paura di perdere la persona che si ha a fianco perché comunque vivreste bene anche da soli.
Molte volte mi sono chiesta come ci riuscite, veramente non avete mai avuto un attimo di smarrimento?
Io sono una frana, faccio tutto quello che non dovrebbe essere fatto...voglio fare outing con voi...controllo il telefono di mio marito( lui comunque lo sa e mi prende in giro per questo...tanto se avesse qualcosa da nascondere lo cancellerebbe), sono gelosa di lui anche avendolo tradito, sono così ipocrita che se venissi a sapere di un suo tradimento anche sapendo di avere fatto per prima la cavolata verrebbe giù il mondo, mi faccio delle enormi paranoie che mi portano spesso a rovinare i rapporti con le persone che ho intorno (ma quelli che ci tengono a me restano e ce la fanno anche a non uccidermi), quando mi arrabbio non ci vedo più e non riesco a contare fino a 10 per calmarmi...imploderei già al 2, sono orgogliosa quindi difficilmente chiedo scusa(deve essere proprio palese la bischerata che ho fatto), se qualcuno non lo posso vedere mi si vede lontano un miglio che proprio non lo sopporto, infine (ma altre cose le ho lasciate perché sarebbe troppo lunga la cosa) io e la diplomazia non ci incontreremo mai.
Qualche buon anima che mi aiuta a diventare un po' più gestibile?
Non è uno scherzo...parlo sul serio.
Io l'ho risolta semplicemente.

Sono una testa di cazzo.

E' facile. :)

Già il presupposto di partenza mette in ordine parecchie cosucce.
 

Lostris

Utente Ludica
Ma questo continuo aprire threads allo scopo di parlare a suocera perchè nuora intenda? Non fai prima a parlare direttamente con l'interessato?
🧐 ohibò!

Tu dici?
 
Top