una grande persona

danny

Utente di lunga data
Ma c’è qualcuno che preferisce essere pezzente?
Il punto era che essere benestanti aiuta a superare anche una separazione, anche i figli.
Direi che ce ne sono.
Un parente di mia moglie era l'uomo più ricco del comune.
Il bagno in casa l'ha messo nel nuovo millennio. Prima la faceva nell'orto.

Il secondo punto, direi che essere benestanti è quasi obbligatorio per separarsi senza troppi disagi per sé e gli altri.
E' una cosa che sostengo da molto tempo.
Avevo un'amica al liceo che viveva in una casa bellissima davanti al Politecnico.
I suoi erano separati e avevano diviso l'appartamento.
immaginati cos'era prima...
 

Brunetta

Utente di lunga data
Eh, ma ci sarà qualcosa di bello per cui tu riterresti giusto spendere.
Non necessariamente scarpe o auto.
Ho la casa da svuotare di schifezze di abbigliamento di infimo valore. Mi piace la varietà e non sono ordinata.
Poi quando ho avuto periodi da benestante mi piaceva andare al ristorante o anche al bar a consumare seduta e mi piacciono gli alberghi eleganti. Amo fare regali. Vedo per ogni persona che conosco cose perfette e che farebbero piacere, ma non posso prenderle. Mi piacerebbe. Compro più libri di quanti riesco a leggere. 🤔rifarei il bagno.
Mi piacerebbe abitare in centro.
Ma ho appena detto che a nessuno piace essere pezzente, escluso casi patologici, come quello da te citato, che è l’eccezione che conferma la regola. Non c’entra nulla con evitare di ostentare o adeguarsi a un contesto sociale che piace frequentare. Poi io ho nostalgia di un eskimo “innocente“.
Ma non provo alcun interesse per i capi firmati, le auto di lusso e tutti quei consumi (alla Ilary e Capitano) che sembra che siano accessori necessari per sentirsi adeguati a chi appartiene al mondo dei “ricchi”.
Ma non è un vanto e tantomeno una critica per chi ci tiene.
È un discorso totalmente fuori da ciò che diceva Francof che si può permettere ciò che può e fa bene.
 

danny

Utente di lunga data
Ho la casa da svuotare di schifezze di abbigliamento di infimo valore. Mi piace la varietà e non sono ordinata.
Poi quando ho avuto periodi da benestante mi piaceva andare al ristorante o anche al bar a consumare seduta e mi piacciono gli alberghi eleganti. Amo fare regali. Vedo per ogni persona che conosco cose perfette e che farebbero piacere, ma non posso prenderle. Mi piacerebbe. Compro più libri di quanti riesco a leggere. 🤔rifarei il bagno.
Mi piacerebbe abitare in centro.
Ma ho appena detto che a nessuno piace essere pezzente, escluso casi patologici, come quello da te citato, che è l’eccezione che conferma la regola. Non c’entra nulla con evitare di ostentare o adeguarsi a un contesto sociale che piace frequentare. Poi io ho nostalgia di un eskimo “innocente“.
Ma non provo alcun interesse per i capi firmati, le auto di lusso e tutti quei consumi (alla Ilary e Capitano) che sembra che siano accessori necessari per sentirsi adeguati a chi appartiene al mondo dei “ricchi”.
Ma non è un vanto e tantomeno una critica per chi ci tiene.
È un discorso totalmente fuori da ciò che diceva Francof che si può permettere ciò che può e fa bene.
Secondo me non solo fa bene, ma fa benissimo.
I soldi vanno spesi, è l'unico modo per far "girare l'economia reale".
E' vero quello che dici, ma i social e il chiacchericcio paragonabile sono pieni di discorsi volti a criticare l'acquisto degli oggetti costosi in genere, senza operare distinguo.
Ma se uno guadagna 10.000 euro al mese e prende in leasing una macchina da 100.000 (una Alfa Giulia Quadrifoglio verde a benzina costa quella cifra, oggi neppure tanto elevata per un'auto), rimette in circolo i soldi, fa lavorare e guadagnare altre persone, quindi male non fa, anzi.
Semmai, il problema è restare esclusi non solo dai beni di lusso ma avere redditi che coprono a malapena ormai i bisogni primari.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Secondo me non solo fa bene, ma fa benissimo.
I soldi vanno spesi, è l'unico modo per far "girare l'economia reale".
E' vero quello che dici, ma i social e il chiacchericcio paragonabile sono pieni di discorsi volti a criticare l'acquisto degli oggetti costosi in genere, senza operare distinguo.
Ma se uno guadagna 10.000 euro al mese e prende in leasing una macchina da 100.000 (una Alfa Giulia Quadrifoglio verde a benzina costa quella cifra, oggi neppure tanto elevata per un'auto), rimette in circolo i soldi, fa lavorare e guadagnare altre persone, quindi male non fa, anzi.
Semmai, il problema è restare esclusi non solo dai beni di lusso ma avere redditi che coprono a malapena ormai i bisogni primari.
Conosco gente piena di soldi, spende all'inverosimile eppure è sempre insoddisfatta.
Frequentano gente come loro solo per immagine, ma si annoiano mortalmente.
Il soldo fa la differenza, indubbiamente.
Ma la capacità di riempire la propria vita, non di cose futili ma di soddisfazioni,è qualcosa che pochi possiedono. Indipendentemente dall'aspetto finanziario.
Non è retorica è un dato di fatto.
Tu mi dirai, mi annoierei volentieri su uno yacht al largo della baia di stocazzo, dopo 10 anni arriveresti anche tu a scoparti bottiglie di vodka e a sniffare per ingannare il tempo
 

danny

Utente di lunga data
Conosco gente piena di soldi, spende all'inverosimile eppure è sempre insoddisfatta.
Frequentano gente come loro solo per immagine, ma si annoiano mortalmente.
Il soldo fa la differenza, indubbiamente.
Ma la capacità di riempire la propria vita, non di cose futili ma di soddisfazioni,è qualcosa che pochi possiedono. Indipendentemente dall'aspetto finanziario.
Non è retorica è un dato di fatto.
Tu mi dirai, mi annoierei volentieri su uno yacht al largo della baia di stocazzo, dopo 10 anni arriveresti anche tu a scoparti bottiglie di vodka e a sniffare per ingannare il tempo
Magra consolazione, però.
Sarebbe comunque vodka di qualità, non quella del singalese all'angolo.
Comunque non mi annoierei, come non mi annoio adesso.
Farei molte più cose, questo sì.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Magra consolazione, però.
Sarebbe comunque vodka di qualità, non quella del singalese all'angolo.
Comunque non mi annoierei, come non mi annoio adesso.
Farei molte più cose, questo sì.
Non so, un conto è quello che fai ora per cercare soddisfazione e gratificazione, un altro quando hai tutto e le cose che fai ora ti appaiono inutili
 

francoff

Utente di lunga data
Conosco gente piena di soldi, spende all'inverosimile eppure è sempre insoddisfatta.
Frequentano gente come loro solo per immagine, ma si annoiano mortalmente.
Il soldo fa la differenza, indubbiamente.
Ma la capacità di riempire la propria vita, non di cose futili ma di soddisfazioni,è qualcosa che pochi possiedono. Indipendentemente dall'aspetto finanziario.
Non è retorica è un dato di fatto.
Tu mi dirai, mi annoierei volentieri su uno yacht al largo della baia di stocazzo, dopo 10 anni arriveresti anche tu a scoparti bottiglie di vodka e a sniffare per ingannare il tempo
Poi ci sono quelli che disprezzano gli altri e fanno dei voli pindarici con filosofie da baci perugina pensando di essere migliori invece sono solo pieni di amarezza e rancore .
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Poi ci sono quelli che disprezzano gli altri e fanno dei voli pindarici con filosofie da baci perugina pensando di essere migliori invece sono solo pieni di amarezza e rancore .
Ma chi si arricchisce in poco tempo si mangia tutto. Non c'è niente da fare non si è abituati.
I baci perugina sono buoni solo da mangiare.
E non fanno neanche venire la nausea
 

Brunetta

Utente di lunga data
Ma chi si arricchisce in poco tempo si mangia tutto. Non c'è niente da fare non si è abituati.
I baci perugina sono buoni solo da mangiare.
E non fanno neanche venire la nausea
Ma di chi parli?
C’è qualcuno che ha vinto alla lotteria?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Conosco una persona che ha avuto improvvisamente molti soldi e non ha fatto una bella fine
Io conosco una persona che aveva i calli.
Ma non mi sembra rilevante in questa discussione.
 

Brunetta

Utente di lunga data
No no è così, poco prima Danny ha fatto considerazioni su i vantaggi del proprio benessere finanziario e non hai detto nulla.
Senza andare troppo lontano eh!
In effetti ieri sera ero un po’ rimbambita e ho confuso questo thread con quello che era finito a parlare dell’età di Etta. Per questo ti ho detto che eri fuori tema, perfino rispetto alla deriva di quello. Mi scuso.
Però anche rispetto a questo thread mi sembra che gradualmente, quindi ha contribuito anche Danny, si sia passati dal mio notare che un cappotto in via Spiga Costa come un’automobile (contestato da Danny che è molto meglio di informato sui prezzi di auto e marchi e qualità dei capi di moda) per osservare come con i soldi si possa più facilmente superare la separazione dei genitori, a riflessioni fuori argomento sulla desiderabilità della ricchezza.
La discussione è quindi sconfinata con il sapere amministrare l’improvviso raggiungimento di ricchezza, cosa che non credo che riguardi Francoff perché ha sempre svolto un lavoro ben remunerato.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
In effetti ieri sera ero un po’ rimbambita e ho confuso questo thread con quello che era finito a parlare dell’età di Etta. Per questo ti ho detto che eri fuori tema, perfino rispetto alla deriva di quello. Mi scuso.
Però anche rispetto a questo thread mi sembra che gradualmente, quindi ha contribuito anche Danny, si sia passati dal mio notare che un cappotto in via Spiga Costa come un’automobile (contestato da Danny che è molto meglio di informato sui prezzi di auto e marchi e qualità dei capi di moda) per osservare come con i soldi si possa più facilmente superare la separazione dei genitori, a riflessioni fuori argomento sulla desiderabilità della ricchezza.
La discussione è quindi sconfinata con il sapere amministrare l’improvviso raggiungimento di ricchezza, cosa che non credo che riguardi Francoff perché ha sempre svolto un lavoro ben remunerato.
Capita di confondere le discussioni.
Sconfinato a ragion veduta, sai com'è precisare il cappotto il via della spiga, ha spostato il focus.
Una precisazione strana, oltre alla Esther musulmana sciita con ampie vedute che festeggerà il Natale con la ex moglie.
Che ti devo dire, domani vado al l'onestà e mi compro i mutandoni di lana (ho troppo freddo).
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Capita di confondere le discussioni.
Sconfinato a ragion veduta, sai com'è precisare il cappotto il via della spiga, ha spostato il focus.
Una precisazione strana, oltre alla Esther musulmana sciita con ampie vedute che festeggerà il Natale con la ex moglie.
Che ti devo dire, domani vado al l'onestà e mi compro i mutandoni di lana (ho troppo freddo).
Non vedo perché non crederci...
 
Top