Armeremo l' Ucraina sino alla guerra nucleare?

Tachidoz

Utente di lunga data
Parla per te.
Si fa la guerra perché si prospetta la vita sotto una diversa bandiera come insopportabile. Ma non è così.
Ma come parla per te? (ora immagina Carlo Verdone mentre dice: in che senso? 😂).

È ovvio che io non voglia la guerra. Ma ce l'abbiamo nel sangue.
Quando scrivo di natura umana purtroppo è così. Non parlo per me e per te ma allo stesso tempo si, parlo per me e per te.
È come l'inquinamento del pianeta, il surriscaldamento e bla bla. Inquina la multinazionale come inquina il vicino che versa l'olio esausto dell'auto nel water o nel tombino o come in spiaggia, dove ancora oggi lasciano di tutto (le mascherine.. Ovunque... Wow...).

Se reputi di far ancora parte del genere umano converrai con me che "tendenzialmente" come specie siamo delle merde con l'autodistruzione nel sangue, punto. Sia io che te lo siamo, guerra o munnezza non cambia.

Abbiamo sterminato i nativi americani, ok poverini, non si fa, erano brava gente piena di cultura eccetera eccetera.
Ma poi a leggere bene scopri che gli spagnoli hanno trovato terreno fertile proprio nella rivalità tra le varie popolazioni, in guerre e faide tribali più o meno continue tra di loro, proprio come in Europa... Leggi di Impero Maia, Impero Azteco, Impero Inca... Ma secondo te come li facevano questi imperi? Guerre e ancora guerre. In Asia che facevano? Guerre. In Africa? Guerre.

Solo dell' Australia mi sembra di non ricordare nulla, boh... Forse perché erano quattro gatti, più che litigare con i canguri non potevano fare...
 

Marjanna

Utente di lunga data
Sarebbe interessante unire i diversi punti di vista in modo costruttivo. :confused:
 

Brunetta

Utente di lunga data
Ma come parla per te? (ora immagina Carlo Verdone mentre dice: in che senso? 😂).

È ovvio che io non voglia la guerra. Ma ce l'abbiamo nel sangue.
Quando scrivo di natura umana purtroppo è così. Non parlo per me e per te ma allo stesso tempo si, parlo per me e per te.
È come l'inquinamento del pianeta, il surriscaldamento e bla bla. Inquina la multinazionale come inquina il vicino che versa l'olio esausto dell'auto nel water o nel tombino o come in spiaggia, dove ancora oggi lasciano di tutto (le mascherine.. Ovunque... Wow...).

Se reputi di far ancora parte del genere umano converrai con me che "tendenzialmente" come specie siamo delle merde con l'autodistruzione nel sangue, punto. Sia io che te lo siamo, guerra o munnezza non cambia.

Abbiamo sterminato i nativi americani, ok poverini, non si fa, erano brava gente piena di cultura eccetera eccetera.
Ma poi a leggere bene scopri che gli spagnoli hanno trovato terreno fertile proprio nella rivalità tra le varie popolazioni, in guerre e faide tribali più o meno continue tra di loro, proprio come in Europa... Leggi di Impero Maia, Impero Azteco, Impero Inca... Ma secondo te come li facevano questi imperi? Guerre e ancora guerre. In Asia che facevano? Guerre. In Africa? Guerre.

Solo dell' Australia mi sembra di non ricordare nulla, boh... Forse perché erano quattro gatti, più che litigare con i canguri non potevano fare...
Per me hai diciott’anni.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Sarebbe interessante unire i diversi punti di vista in modo costruttivo. :confused:
Ma mica dobbiamo decidere noi. Purtroppo o per fortuna.
Io ho sempre fatto tutte le manifestazioni per la pace. Farò anche questa.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Ma come parla per te? (ora immagina Carlo Verdone mentre dice: in che senso? 😂).

È ovvio che io non voglia la guerra. Ma ce l'abbiamo nel sangue.
Quando scrivo di natura umana purtroppo è così. Non parlo per me e per te ma allo stesso tempo si, parlo per me e per te.
È come l'inquinamento del pianeta, il surriscaldamento e bla bla. Inquina la multinazionale come inquina il vicino che versa l'olio esausto dell'auto nel water o nel tombino o come in spiaggia, dove ancora oggi lasciano di tutto (le mascherine.. Ovunque... Wow...).

Se reputi di far ancora parte del genere umano converrai con me che "tendenzialmente" come specie siamo delle merde con l'autodistruzione nel sangue, punto. Sia io che te lo siamo, guerra o munnezza non cambia.

Abbiamo sterminato i nativi americani, ok poverini, non si fa, erano brava gente piena di cultura eccetera eccetera.
Ma poi a leggere bene scopri che gli spagnoli hanno trovato terreno fertile proprio nella rivalità tra le varie popolazioni, in guerre e faide tribali più o meno continue tra di loro, proprio come in Europa... Leggi di Impero Maia, Impero Azteco, Impero Inca... Ma secondo te come li facevano questi imperi? Guerre e ancora guerre. In Asia che facevano? Guerre. In Africa? Guerre.

Solo dell' Australia mi sembra di non ricordare nulla, boh... Forse perché erano quattro gatti, più che litigare con i canguri non potevano fare...
E pure i Romani…
 

oriente70

Utente di lunga data

spleen

utente ?
Le ipotesi sul passato non funzionano. Allora Hitler avrebbe morire in un attentato con tutti i suoi.
Il punto era che credere che la guerra sia inevitabile è idiota. È stata evitata molte e molte volte.
Potevate scegliere tra la guerra ed il disonore, avete scelto il disonore ed avrete la guerra.
Cit.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Potevate scegliere tra la guerra ed il disonore, avete scelto il disonore ed avrete la guerra.
Cit.
e Churcill era uno che la guerra alla Russia sovietica l'avrebbe anche fatta. qui hanno creato la Bestia ed ora si lagnano che sia scappata al controllo
 

Brunetta

Utente di lunga data
Potevate scegliere tra la guerra ed il disonore, avete scelto il disonore ed avrete la guerra.
Cit.
L’onore inteso in questo modo mi fa avere movimento intestinale.
Conosco la citazione. Ma dovremmo avere capito qualcosa.
 

spleen

utente ?
L’onore inteso in questo modo mi fa avere movimento intestinale.
Conosco la citazione. Ma dovremmo avere capito qualcosa.
L'onore era riferito (e tu dovresti saperlo ) all'aver soprasseduto e essersi rimangiati la parola dopo che era stata data in un trattato internazionale.
Poi toccò alla Polonia.
Poi alla Francia (visto che c'erano le vecchie ruggini di Versailles da regolare...

La storia non si ripete mai nello stesso modo ma se la si studia deve far capire un sacco di cose che servono nel presente.

Di tutta questa discussione nella quale è del tutto giustamente inutile schierarsi come tifoserie calcistiche, resto basito dalla superficialità e spesso dalla piega ideologica con la quale si tende a filtrare la realtà.

Ad esempio si ragiona su possibili schieramenti alternativi dell' Italia, come si ignorasse completamente che si apparrtiene ad uno schieramento dal quale sia pressochè inpossibile sfilarsi per questioni di carattere geopolitico ed economico.
Senza contare il fatto che non sento mai nessuno tra i politici e tra la gente, rammaricarsi per il leccaculismo operato per decenni dai capi delle democrazie occidentali nei confronti della Russia in deriva totalitaria, dove i giornalisti e gli oppositori facevano via via una brutta fine.
Come se si fosse potuto cavalcare la tigre (la perenne supponente idiozia dei politicanti europei) di poter controllare e irretire l'autoritarismo.
E un bel esame di coscienza (vero sig. Scaroni?) per essersi messi mani e piedi nella dipendenza dal gas russo?
Come fossero servite 3 lauree per capire che una dittatura utilizza anche questi aspetti per farsi largo e per ricattare e che prima o dopo ci si sarebbe arrivati (Crimea insegnato un cazzo, scusa il francesismo)...
 

Brunetta

Utente di lunga data
L'onore era riferito (e tu dovresti saperlo ) all'aver soprasseduto e essersi rimangiati la parola dopo che era stata data in un trattato internazionale.
Poi toccò alla Polonia.
Poi alla Francia (visto che c'erano le vecchie ruggini di Versailles da regolare...

La storia non si ripete mai nello stesso modo ma se la si studia deve far capire un sacco di cose che servono nel presente.

Di tutta questa discussione nella quale è del tutto giustamente inutile schierarsi come tifoserie calcistiche, resto basito dalla superficialità e spesso dalla piega ideologica con la quale si tende a filtrare la realtà.

Ad esempio si ragiona su possibili schieramenti alternativi dell' Italia, come si ignorasse completamente che si apparrtiene ad uno schieramento dal quale sia pressochè inpossibile sfilarsi per questioni di carattere geopolitico ed economico.
Senza contare il fatto che non sento mai nessuno tra i politici e tra la gente, rammaricarsi per il leccaculismo operato per decenni dai capi delle democrazie occidentali nei confronti della Russia in deriva totalitaria, dove i giornalisti e gli oppositori facevano via via una brutta fine.
Come se si fosse potuto cavalcare la tigre (la perenne supponente idiozia dei politicanti europei) di poter controllare e irretire l'autoritarismo.
E un bel esame di coscienza (vero sig. Scaroni?) per essersi messi mani e piedi nella dipendenza dal gas russo?
Come fossero servite 3 lauree per capire che una dittatura utilizza anche questi aspetti per farsi largo e per ricattare e che prima o dopo ci si sarebbe arrivati (Crimea insegnato un cazzo, scusa il francesismo)...
Però fai tifoseria pure tu.
Io non sopporto proprio più la tifoseria.
Non riesco a sopportare i talk show dove, senza vergognarsi, i partecipanti dicono di avere preparato il loro intervento.
E la stessa cosa avviene in comuni discussioni in cui si cerca l’argomento forte.
C’è una guerra in Europa. Si bombardano e si sparano. “Ha cominciato prima luiiii” è insopportabile anche all’asilo.
L’ONU è un palazzo con una architettura originale all’epoca a New York, dove non solo non possono decidere granché, ma dove non si può bloccare niente.
E dobbiamo individuare gli errori commessi come Francesco e Ilary?! “Ha tradito prima lui/lei!”?
Facciamo parte della NATO. È stato un errore mantenere una alleanza in condizioni mutate?
Ma l’Ucraina non è nella NATO e infatti non ci sono ufficialmente combattenti NATO.
Ma davvero in una guerra è utile dare armi? Quando è servito? A parte ai produttori, intendo.
Serve solo a pareggiare i morti. Mi sembra di vedere bambini senza controllo in spiaggia che si distruggono i castelli e i ponti. Ma ci sono persone vere che muoiono, come in un inquietante “Ai confini della realtà“.
Ma vogliamo dire basta ai bambini?
Se mi arrivassero bombe in testa io vorrei solo che smettessero, non vorrei vedere mio figlio partire a farsi ammazzare o ad ammazzare. E poi dei film sul trauma dei reduci ne ho visti abbastanza.
Non me ne frega niente di chi è cattivo.
 

spleen

utente ?
Però fai tifoseria pure tu.
Io non sopporto proprio più la tifoseria.
Non riesco a sopportare i talk show dove, senza vergognarsi, i partecipanti dicono di avere preparato il loro intervento.
E la stessa cosa avviene in comuni discussioni in cui si cerca l’argomento forte.
C’è una guerra in Europa. Si bombardano e si sparano. “Ha cominciato prima luiiii” è insopportabile anche all’asilo.
L’ONU è un palazzo con una architettura originale all’epoca a New York, dove non solo non possono decidere granché, ma dove non si può bloccare niente.
E dobbiamo individuare gli errori commessi come Francesco e Ilary?! “Ha tradito prima lui/lei!”?
Facciamo parte della NATO. È stato un errore mantenere una alleanza in condizioni mutate?
Ma l’Ucraina non è nella NATO e infatti non ci sono ufficialmente combattenti NATO.
Ma davvero in una guerra è utile dare armi? Quando è servito? A parte ai produttori, intendo.
Serve solo a pareggiare i morti. Mi sembra di vedere bambini senza controllo in spiaggia che si distruggono i castelli e i ponti. Ma ci sono persone vere che muoiono, come in un inquietante “Ai confini della realtà“.
Ma vogliamo dire basta ai bambini?
Se mi arrivassero bombe in testa io vorrei solo che smettessero, non vorrei vedere mio figlio partire a farsi ammazzare o ad ammazzare. E poi dei film sul trauma dei reduci ne ho visti abbastanza.
Non me ne frega niente di chi è cattivo.
La pace senza un costo non esiste, è la più ideologica delle posizioni che si possano avere. Se la geopolitica è così, è questo, è inutile evocare una pace utopica, il paradiso terrestre non appartiene a questa realtà.
L'unica maniera per non avere guerre è prevenirle con scelte preventive e per fare le scelte giuste bisogna studiare il passato e il presente togliendo gli appigli a ogni possibile contesa.
Cosa che la politica tutta ha ignorato per decenni, semplicemente perchè non è all'altezza di farlo.
I politici di mezzo mondo ignorando il pericolo russo.
I politici russi, del tutto icapaci di dare al loro popolo un fututo decente, scaraventando il paese indietro di due generazioni.
Questo che ho scritto non è tifoseria, è come vedo io le cose.
E se pensi che non abbia un conato di vomito quando vedo i missili che piombano sui parchi dei bambini ti sbagli.
 

Brunetta

Utente di lunga data
La pace senza un costo non esiste, è la più ideologica delle posizioni che si possano avere. Se la geopolitica è così, è questo, è inutile evocare una pace utopica, il paradiso terrestre non appartiene a questa realtà.
L'unica maniera per non avere guerre è prevenirle con scelte preventive e per fare le scelte giuste bisogna studiare il passato e il presente togliendo gli appigli a ogni possibile contesa.
Cosa che la politica tutta ha ignorato per decenni, semplicemente perchè non è all'altezza di farlo.
I politici di mezzo mondo ignorando il pericolo russo.
I politici russi, del tutto icapaci di dare al loro popolo un fututo decente, scaraventando il paese indietro di due generazioni.
Questo che ho scritto non è tifoseria, è come vedo io le cose.
E se pensi che non abbia un conato di vomito quando vedo i missili che piombano sui parchi dei bambini ti sbagli.
Ma adesso serve pensare “io l’avevo capito!”? No. Serve bloccare tutto.
Se diventa prioritario stabilire le colpe, non funziona.
 

spleen

utente ?
Ma adesso serve pensare “io l’avevo capito!”? No. Serve bloccare tutto.
Se diventa prioritario stabilire le colpe, non funziona.
Ok, qualche buona idea?
Niente armi all'Ucraina, così comunque le danno gli USA e poi tutto l'occidente ci rompe le balle per eserci sfilati.
Diventiamo filorussi. Così ci danno il gas. E poi mangiamo cartone perchè tutti gli altri ci isolano.
Facciamo una marcia per la pace in Bruxelles. Benissimo, Putin se ne infischia e continua (e Biden pure).
La facciamo a Washington, idem come sopra.
La facciamo a Mosca. Idem come sopra ed in più ci prendiamo qualche bastonata sui denti dalla polizia russa.
La facciamo a Kiev. Idem come a Mosca.

Si serve pensare -iol'avevo capito-. Serve a me, servirebbe a tutti, perchè se non moriremo tutti in una nuvola nucleare (abito a 40 km dalle testate)
poi io queste cose me le ricordo...
 
Top